Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 13 luglio 2010

Insalata di calamari


E' veramente buona questa insalata, considerando che la marinatura aggiunge una marcia in più al sapore dei calamari. E' una preparazione molto adatta da servire in queste torride giornate estive; con queste dosi si possono ottenere quattro porzioni di antipasto o due secondi piatti.

600 g di calamari (di media taglia)
marinata per calamari
2 pomodori cuore di bue
1 gambo di sedano (prelevato dal cuore)
1 cetriolo
qualche anello di cipollotto
olio extravergine, succo di limone, sale e pepe nero
foglie di basilico (o di menta) per decorare

Pulire (o lasciar fare l'operazione ad un pescivendolo servizievole come il mio) i calamari. Tagliare in due i tentacoli. Aprire le sacche e inciderle con dei tagli obliqui sull'interno. Disporre sacche e tentacoli in un solo strato dentro un piatto fondo, ricoprirli con la marinata, sigillare con pellicola e far insaporire, in frigo, per almeno 2 o 3 ore. Io li preparo la mattina per la sera. A tempo debito, scaldare molto bene una padella antiaderente; gettarvi prima i tentacoli e, mezzo minuto dopo, le sacche, aggiungendo un po' della marinata. Cuocere per un paio di minuti,anche meno, finché i calamari si arricceranno su sé stessi. Ricordarsi che il calamaro meno cuoce e più rimane tenero.Togliere dalla padella e tagliare ogni sacca in tre pezzi. Ridurre pomodori e cetriolo a cubetti, affettare finemente il cuore del sedano e il cipollotto. Preparare un'emulsione con olio extravergine d'oliva, succo di limone, sale, e pepe. Disporre le verdure su un piatto da portata, condirle con la citronnette e decorare con i calamari tiepidi e qualche fogliolina di basilico.

Annota bene: all'insalata si possono aggiungere altre verdure o frutta: spinacetti, rucola, avocado, peperone verde, etc.etc.

8 commenti:

  1. Una fresca insalata di mare....è quello che ci vuole in queste calde giornate di luglio.
    Complimenti.
    Se ti va di parteciparee al nostro contest estivo ti lascio il link:

    http://www.sorelleinpentola.com/2010/07/larte-in-cucina-contest.html
    A presto, Angie e Chiara

    RispondiElimina
  2. che buona, la marinatura sembra profumatissima. La devo senza dubbio provare. Bravissima

    RispondiElimina
  3. mi piacciono molto le insalate di pesce, di solito mangio quella di polipo... proverò presto la tua ;-) buona serata e complimenti per il bel blog... colorato e profumato! sa proprio d'estate!

    RispondiElimina
  4. mi piace! buona idea Eugenia, grazie..un bacione

    RispondiElimina
  5. Ciao! buona questa insalata! fresca di mare e terra e coloratissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Sai cosa mi piace di te?
    Quando passo a sbirciare sul tuo blog trovo sempre ricette vere, cucinate, non solo stuzzichini e cremine

    RispondiElimina
  7. Bella questa insalata di calamari e secondo me buona anche con il polpo(non Paul-Paolo....) che io amo molto.Sempre brava Eugenia,grazie!
    Annamaria

    RispondiElimina
  8. @Angie e Chiara: ciao e benvenute! Vi ringrazio molto dell'invito, anche se l'impresa sembra superiore alle mie modeste capacità. Con quei giudici, poi, come non essere intimiditi? vediamo un po' che succede...
    @colombina: sì, è vero, la marinatura aggiunge un sapore vivace ai molluschi.Grazie per i complimenti.
    @Betta: con queste temperature si cerca sempre di mettere in tavola qualcosa di stuzzicante.
    @Chiara: grazie e complimenti vivissimi per il tuo video.
    @Manu e Silvia: ragazze, siete sempre così gentili che quasi mi vergogno di venirvi a trovare così di rado.Grazie grazie grazie.
    @Lydia: mi fai arrossire.Grazie davvero. Come molti di voi avranno già capito,sono una blogger davvero fuori dagli schemi: non curo le pubbliche relazioni, metto ricette per niente à la page, le foto sono quello che sono e rispondo pure in ritardo ai gentili commenti. Perdonatemi.
    @Annamaria: proprio stamattina ho letto che un "collega" dell'oracolo di Oberhausen sarebbe stato servito durante un pranzo tra la cancelliera Merkel e il presidente russo Medvedev. Ormai il polpo è diventato cibo ricercato anche sui tavoli della diplomazia internazionale. :DDD

    Un abbraccio a tutti
    eugenia
    Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina