Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 19 giugno 2009

Torta di cipolle


Una ricetta di origine ligure, che ho un po' rimaneggiato negli ingredienti, trovata su un divertente, dissacrante, istruttivo volumetto uscito un paio d'anni fa: L'amore goloso, di Roberta Schira (con lo zampino di Allan Bay). La cosa che mi ha più gratificato è stata riuscire a stendere dieci sottilissime sfoglie e a soffiare tra di esse con una cannuccia, in modo da separarle meglio e rendere il tutto più sfoglioso.




Teglia Ø 26 cm

Per la sfoglia:
400 g di farina 0
1 cucchiaino di sale fino
30 g di olio extravergine
acqua q.b. (circa 2 dl)

Per il ripieno:
1 Kg di cipolle bianche
40 g di burro
30 g di funghi porcini secchi
maggiorana fresca
60 g di parmigiano grattugiato
sale, pepe, noce moscata
170 g di yogurt greco
1 cucchiaio di farina (30g)
100 g di robiola Osella
250 g di ricotta vaccina freschissima
olio per ungere le sfoglie

Mettere la farina e il sale nel robot da cucina, frullare qualche secondo, poi aggiungere, poco alla volta, l'acqua e l'olio, dosando l'acqua in maniera da ottenere un impasto piuttosto morbido e liscio come la seta. Dividere l'impasto in 10 palline di uguale peso e porle a riposare sotto una bacinella. Nel frattempo, mondare le cipolle, tagliarle ad anelli e stufarle con il burro e i funghi (fatti rinvenire in acqua tiepida per una mezz'oretta, strizzati e tritati grossolanamente).Cuocere per almeno mezz'ora o fino a quando le cipolle saranno morbide ma non colorite. Ovviamente, rilasceranno parecchia acqua, per cui conviene, una volta pronte, versarle dentro un colapasta a perdere il liquido residuo. Dopo di che, condirle con il grana grattugiato, salare, pepare e profumare con la maggiorana.Mescolare, in una bacinella, la ricotta con la farina, aggiungere lo yogurt greco e la robiola. Regolare di sale e profumare con un po' di noce moscata.
Arrivati a questo punto, prendere una pallina di impasto, tirarlo sottilissimo con il matterello e stenderlo nella teglia unta d'olio (o foderata di carta forno). Pennellare con olio e continuare l'operazione per altre sei volte, ungendo sempre tra uno strato e l'altro. Versare le cipolle e il formaggio ( si possono fare due strati separati o mescolare tutto insieme), ricoprire con le ultime tre sfoglie (sempre spennellate d'olio). Con la pasta eccedente formare un cordoncino di cornice alla torta. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 50'. Mangiare tiepida (ma è buona anche fredda)

Dosi originali: 400 g di farina, 2 cucchiai d'olio, acqua q.b.
1 Kg di cipolle, 30 g funghi secchi, 80 g di burro, 2 cucchiai di farina, 1 bicchiere di panna, 500 g di ricotta, 100 g di grana grattugiato, sale, pepe.

8 commenti:

  1. Perche' le tue torte, sia dolci che salate, mi ricordano sempre quelle di Nonna Papera che vedevo in Topolino ?
    Questa poi e' uguale ad una tavola di fumetto che ricordo con molta precisione, e mi attira molto perche' metterei cipolle ovunque :)

    RispondiElimina
  2. soffiare con la cannuccia! (estasi, divertimento) le cipolle poi, sì, appena ho visto torta di cipolle, sono arrivata :)

    RispondiElimina
  3. @ fedeccino: forse perché Nonna Papera è un personaggio che mi ha sempre affascinato e, inconsciamente, sono portata a riprodurre le sue torte (almeno nella forma). Pensa che invidiavo Ciccio, quella specie di oca un po' obesa, perché viveva con lei nella fattoria e poteva mangiarsi tutte quelle stupende torte con i frutti di bosco.
    @ Artemisia: pensavo proprio a te e a Cristina, mentre decidevo di farla ;))) Quando ho visto che, soffiando con la cannuccia, la sfoglia si alzava e si gonfiava come un palloncino, ho provato una gioia infantile. :DDDDD
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  4. una golosa torta salata con le cipolle tanti complimenti, fa un bel primo piatto

    RispondiElimina
  5. Ciao, Gunther. Apprezzo molto il tuo commento.
    A presto
    eugenia

    RispondiElimina
  6. ma che bello questo blog!! mi fa venire l'acquolina ogni volta che lo leggo!

    RispondiElimina
  7. Grazie, Anonimo.Benvenuto/a!
    @cobrizoperla: bentornata!

    RispondiElimina