Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 5 luglio 2018

Insalata di seppie

Stamattina, al supermercato, stavo passando in rassegna il banco del pesce: molta scelta, prodotti freschissimi ma, ahimè, prezzi alti. Vongole veraci a oltre 15 euro il chilo, polpo a 21,50, cuori di merluzzo a circa 22 (ed erano in offerta), per non parlare della rana pescatrice. L'occhio è caduto sulle seppie, già pulite e pronte da cuocere: costavano il giusto e ne ho prese quattro (medio-piccole) per farci un piccolo antipasto, poiché desideravo qualcosa di fresco e leggero da gustare a pranzo. Credo ripeterò la ricetta perché mi e' piaciuta assai.
INSALATA DI SEPPIE

Ingredienti per 2 persone, se considerato antipasto
250g di seppie, già pulite (4 seppie medio piccole)
una decina di grani di pepe rosa (schinus)
1 rondella di limone
1 foglia di alloro
1 gambo di sedano (prelevato dal cuore)
1 piccolo cipollotto
1 pomodoro perino, sodo

Per la citronnette allo zenzero 
1/2 limone, il succo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
un pezzettino di zenzero, pelato e grattugiato
sale fino q.b.
pepe appena macinato

Procedimento
Mettere a bollire, in un piccola casseruola, un litro di acqua, la rondella di limone, la foglia di alloro e il pepe rosa. Nel frattempo, tagliare in due pezzi i tentacoli delle seppie e in julienne molto sottile le sacche. Quando l’acqua bolle, gettare prima i tentacoli e dare 30 secondi di cottura; aggiungere anche le sacche e cuocere per altri 30 secondi. Scolare immediatamente (eliminare gli aromi) e versare in una insalatiera. In una ciotola, mescolare con un frustino il succo di limone, lo zenzero grattugiato, il sale e il pepe. Unire a filo l’olio. Condire le seppie, ancora calde, con 2 cucchiai di questa citronnette  e lasciarle insaporire per una decina di minuti. Affettare sottilissimo il cipollotto (per attenuarne il sapore lo si può lasciare in acqua ghiacciata per una decina di minuti e poi scolarlo bene). Spellare (con l'apposito attrezzo) il pomodoro; eliminare semi e parti bianche e tagliarlo a dadini. Spellare anche il gambo di sedano, eliminando i filamenti ma lasciando qualche tenera fogliolina. Tagliare tutto a fettine sottili. Aggiungere tutto alle seppie, completando con il resto della citronnette; mescolare delicatamente e portare in tavola. 




8 commenti:

  1. Solamente 30 secondi? dalla ripresa del bollore? Scusami ma io sono una frana col pesce. Ma la tua ricetta mi piace e vorrei provare ripeterla senza trovarmi col pesce crudo (non mi piace). Grazie

    RispondiElimina
  2. Coincidenze della vita. Venerdì sera dopo il lavoro, supermercato. Coda di rospo 25 euro e pure opaca. Mannaggia! Le seppie sono invece belle e non troppo grandi, mi viene in mente la tua ricetta. Sono mie assieme ad un po' di gamberoni. Seguito ala lettera i tempi e, una volta scolate, le ho condite con un po' di sale, olio e limone. Coperte per una decina di minuti per sbollentare i gamberoni. Aggiunto due pomodorini e mescolato il tutto. Strepitoso!!! Le seppie erano tenerissime e profumate. Grazie infinite.

    RispondiElimina
  3. Grazie a te del riscontro, Rina. Per la lettrice anonima: le seppie, a quanto ne so, vanno cotte o pochissimo o tantissimo, la via di mezzo produce seppie gommose. Tieni conto, poi, che queste sono tagliate molto sottili. Un abbraccio a entrambe e buona serata.

    RispondiElimina
  4. Una ricetta semplice ma caretterizzata dalla citronette allo zenzero, una bella proposta

    RispondiElimina
  5. Mi piace moltissimo questa ricetta molto estiva e leggera

    RispondiElimina
  6. Anche a me piace moltissimo.

    RispondiElimina
  7. ottima scelta in questo periodo molto caldo...

    RispondiElimina
  8. Da un po' ho puntato questa ricetta adatta alla mia dieta ma non punitiva ed ecco che scopro che i pescivendoli nel mio raggio di frequentazione hanno abolito le seppie (almeno quelle fresche e non asiatiche) quindi sto aspettando l'occasione favorevole, oppure dovrò venire a fare la spesa dalle tue parti...

    RispondiElimina