Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 29 maggio 2015

La più gracile delle mie rose: Jubilee Celebration

Rosa Jubilee Celebration (David Austin)
Bellissima, con un profumo soave, ma tanto delicata. Quando la misi a dimora, credo nel 2007, insieme alla varietà Alan Titchmarsh , sempre di David Austin, per un paio d'anni si comportò normalmente, con una crescita regolare. Poi la Alan  Titchmarsh cominciò a crescere a dismisura, rubando spazio a JC, che si ridusse al lumicino. Dall'anno scorso le ho cambiato posizione, sperando nel miracolo, e la mia piccola non ha deluso le aspettative. Timidamente, ha cominciato a far uscire qualche getto nuovo e l'altro giorno mi ha regalato la gioia di veder sbocciare quest'unica rosa. Anche se l'altezza raggiunge appena quella della mentuccia che le cresce accanto, non ho perso le speranze di vederla tornare ai fasti del passato. 

2 commenti: