Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 9 aprile 2010

Zuppa di fichi

Quando la redazione della Cucina Italiana Online mi ha gentilmente invitata al contest sul "Tiramisù" mi sono sentita lievemente in imbarazzo: non amo il tiramisù tradizionale, quello con il mascarpone i savoiardi e il caffè per intenderci, e non lo preparo mai. Anni fa, avevo introdotto nei miei menu delle feste la variante alle fragole (il dolce al cucchiaio che la mia indimenticabile nonna adorava e che io confezionavo appositamente per lei), ma da quando nonna non c'è più anche lui è caduto nell'oblio. Fortunatamente, mi sono ricordata di questa ricetta: la zuppa di fichi della mia amica Orsy, un concentrato di bontà e finezza nascosto sotto un'ingannevole apparenza anonima. Grazie, Orsetta!




Per 6 persone

Pan di Spagna:
3 uova, 75 g di farina 00, 50 g di zucchero, un pizzico di sale, la scorza grattugiata di mezzo limone. Burro e farina per lo stampo.

Per la crema:
2 tuorli, 50 g di zucchero, 25 g di farina 00, 2,5 dl di latte, la scorza grattugiata di 1/3 di limone.

Per la guarnizione:
700 g di fichi a polpa bianca molto maturi(quelli piccoletti e dolci dolci); 150 g di zucchero; 1 dl (anche 1,5) di Kirsch; 300 g di panna montata non dolcificata.


Pan di Spagna
Montare a lungo (minimo 10') le uova con lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza di limone, fino a quando il composto diventerà gonfio e chiaro e, alzando le fruste, scenderà un nastro di pasta che si fermerà per qualche istante sulla superficie del composto. Utilizzando una spatola, unire la farina, facendola cadere da un setaccino e lavorando con il solito movimento dal basso verso l'alto. Versare la massa in uno stampo a cassetta lungo 24 cm, già imburrato e infarinato. Cuocere nel forno caldo, 180°C, per 35-40 minuti circa.

Crema
In una piccola casseruola a fondo pesante riunire i tuorli, lo zucchero, la farina e la scorza di limone. Mescolare fino ad avere una composto liscio (2 minuti). Aggiungere lentamente (soprattutto all’inizio) il latte caldo ma non bollente. Porre il recipiente su fiamma bassa e, sempre mescolando, far cuocere - senza lasciare giungere a bollore - fino a che la crema è densa (anche qui, pochi minuti). Fare intiepidire, coprire con pellicola e refrigerare.

Guarnizione
Sbucciare i fichi lasciandoli interi, passarli in una casseruola in cui stiano comodamente, bagnarli con metà del liquore e farli cuocere per 5 minuti, su fiamma moderata, mescolando ogni tanto con mano leggera. A parte, in un padellino, far caramellare leggermente lo zucchero: appena sarà di un biondo intenso versarlo sui fichi, mescolando brevemente. Spegnere e lasciar raffreddare.

Montaggio del dolce
Tagliare il pan di Spagna a fette di poco più di 1 cm (eliminando la parte iniziale e finale). Dividerle a metà e allinearle ben vicine in un recipiente, a pareti alte 2-3 dita, che possa essere presentato in tavola (con una forma quadrata o rettangolare il lavoro risulterà semplificato). Spruzzarle con il liquore rimasto.Su questo distribuire la composta di fichi, che risulterà piuttosto umida. Lasciare riposare in frigorifero per un’ora o due.
Amalgamare la crema – ormai ben fredda – alla panna montata. Con questo composto coprire il dolce. Lasciare in frigo per un’altra mezz’ora o anche più, se torna comodo. L'amica Orsy dice: "Non ricorro a decorazioni di alcun genere: si presenta questa cosa un po’ amorfa… e poi si scopre cos’è.".

8 commenti:

  1. grazie, Germana. Passate bene le festività pasquali?
    un abbraccio e a presto
    eugenia

    RispondiElimina
  2. Che cosa lussuriosa...adoro i fichi...appena arrivano la prova...sublime!

    RispondiElimina
  3. Ma che meravigliaa!!! complimenti davvero!!! un bacione

    RispondiElimina
  4. Che idea i fichi!
    Io non sopporto il tiramisu tradizionale, il perchè non lo so,
    ma fatto cosi con i fichi deve essere una lecornia!
    Complimenti, ciao!

    RispondiElimina
  5. Divertente vedersi citati!
    Abbraccio e affetto, Eugenia!

    RispondiElimina
  6. Bè..che dire di questa meravilgia? i miei complimenti...delizioso....

    RispondiElimina
  7. @terry, Luciana, Aniko, monika: grazie ragazze, davvero gentilissime. Ieri sera ho preparato questo dolce utilizzando le fragole: ottimo! Stesso procedimento, calcolando circa 500 g netti di fragoloni, che ho tagliato a metà. Oggi i miei ospiti hanno fatto il bis e qualcuno anche il tris!!!
    Orsy:è stato un piacere e un onore. Ancora grazie.
    Un abbraccio a tutti
    eugenia

    RispondiElimina