Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 2 dicembre 2009

Il giardino di novembre










Queste foto sono state scattate una settimana fa, ma potrei averle fatte oggi. Nonostante il calendario garantisca essere il mese di dicembre, le temperature non sono affatto di stagione e le rose continuano a fiorire, così come il rododendro e l'azalea. Persino il peperoncino e la menta ignorano il passare del tempo e proseguono imperterriti a vegetare e prosperare. Un'ottima scusa per ascoltare in sottofondo Mario Biondi e la sua "Something that was beautiful".

12 commenti:

  1. Pensa che ieri ho raccolto ancora i pomodori ....da non crederci!

    RispondiElimina
  2. ciao Cassandrina! Beata te che abiti in Liguria e puoi ancora cogliere pomodori.Nel mio mini orto ne sono rimasti ancora due o tre, ma sono verdi e un po' bacati. Li lascio lì, aspettando che il primo gelo mi faciliti l'operazione disboscamento. Certo che questo clima di novembre è stato davvero insolito; sono arrivata appena in tempo a mettere il post perché stamattina la temperatura è precipitata.
    grazie della visita
    a presto
    eugenia

    RispondiElimina
  3. Eugenia, buon giorno: "passavo di qua " per rinfrescarmi la memoria sulla tua ricetta di crema di zucca, porri e patate, avendo a pranzo la figlia vegetariana. Complimenti per il tuo giardino; il mio è desolato, causa anche alcuni lavori svolti a fine estate, salvo un melograno con i suoi frutti. Sarò a casa per qualche giorno da Milano, che purtroppo non riesco al momento a guardare come con i tuoi occhi, ma che comunque mi hanno dato emozione. Grazie. Bernadette

    RispondiElimina
  4. Adoro la canzone e la voce di mario biondi..anche in Sardegna il tempo non è male..noi però speriamo sempre in qualche bella pioggerellina che ne abbiamo bisogno!!

    RispondiElimina
  5. la rosa nel vaso, è stata colta, allontanata dal suo habitat ma s'è impreziosità della vibrazione della casa e il suo racconto è più ricco, più pieno. Bella foto!

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    Da non credere! (anche se al lago cè il clima temperato..)
    ma anche il mio bouganville è ancora in fiore...
    Però adesso si è messo a piovere..
    Un saluto affettuoso a te e al lago!

    Aniko

    RispondiElimina
  7. Qui a Genova, è arrivato il freddo. Di colpo, naturalmente, senza neanche peremtterci il tempo di passare dalle giacche leggere ai cappotti. Le rose c'erano fino all'altro ieri, comunque. Non belle come le tue, ma ugualmente tenaci. Io però sono più contenta così. Natale non è Natale senza i maglioni di lana ;-)
    ciao
    alessandra

    RispondiElimina
  8. Ciao Eugenia,
    scrivo oggi un post sulle tue rose novembrine, quando tutto è cambiato e a Bologna nevica e fa davvero freddo.
    Ieri ho preparato l'amor polenta secondo la tua ricetta ed è stato un autentico successo: non ne è rimasta neppure una briciolina!!!
    Un grazie grande grande e...caloroso
    Roberta-

    RispondiElimina
  9. lascio saluti con affetto per te Eugenia cara e credo affaccendata!

    RispondiElimina
  10. vi prego di scusarmi, carissime.
    monika: pure io fan di MarioB. grande musicista!
    @papavero: carissima, ieri ti ho pensato intensamente. Indovina che cosa stavo preparando? I tuoi mostaccioli. Ora sono un po' anche miei, avendo modificato qualcosina. Pubblicherò presto, spero. Come al solito, tanti impegni extrafamiliari e qualche preoccupazione mi impediscono di catalogare con ordine alcune interessanti elaborazioni in cucina. Spero in un momento di maggior tranquillità emotiva.
    @ Aniko: stamattina c'erano -3°, ma l'altro giorno ho scoperto in giardino una begonietta, miracolosamente e spontaneamente germogliata nonostante la stagione non proprio primaverile.Ricambio con molto piacere gli affettuosi saluti.
    @ciao, Raravis! Anche a me provocavano un certo turbamento le insolite temperature di qualche giorno fa; ora è tutto tornato nei binari normale e fa un discreto freddino ma i geranei resistono.
    @Roberta: è sempre un piacere ritrovarti. Felicissima che il "mitico" amor polenta di Sergio ti sia riuscito bene. A proposito, ho letto "Lo spazio bianco" e concordo con la tua impressione.

    Un abbraccio caloroso a tutte
    eugenia

    RispondiElimina
  11. Ciao Eugenia, cercando in rete la ricetta per la tacchinella ripiena sono finita qui...che piacere è stato, sia per le invitanti ricette sia per i tuoi splendidi fiori...anch'io mi diletto in cucina e in giardino...se ti va vai a vedere le foto dei miei fiori...
    un caro saluto

    carlotta

    RispondiElimina
  12. ciao, carlotta, benvenuta! sono di corsa, come al solito, ma ho dato una breve occhiata al tuo blog e mi ha colpito il tuo profilo: ami il giardinaggio, la lettura e la cucina proprio come me. A presto!
    eugenia

    RispondiElimina