Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 21 giugno 2016

Cheesecake ai mirtilli in crosta di speculoos

La bontà di questo dolce sta tutta nell'indovinato amalgama di sapori. La nota speziata della crosta si addice perfettamente al gusto dei mirtilli e la consistenza della crema, morbida e avvolgente, è una vera gioia per il palato. Devo dire che, in passato, non andavo matta  per le cheesecakes ma evidentemente, con l'avanzare dell'età, i gusti cambiano ed ora le apprezzo molto. Per questa ricetta mi sono ispirata ad una pubblicata sul magazine Olive, cambiando leggermente le proporzioni di alcuni ingredienti e adottando la cottura a bagno-maria che, essendo più delicata, regala una consistenza diversa al dolce. Per gli speculoos ho usato una confezione che conservavo da quest'inverno, comprata da Lidl; questi biscotti mi hanno sorpreso per la bontà e la fragranza. In alternativa si possono usare i Lotus, reperibili tutto l'anno nella grande distribuzione e consigliati anche dalla rivista.

CHEESECAKE AI MIRTILLI IN CROSTA DI SPECULOOS


Ingredienti per uno stampo diametro 20 cm (10-12 porzioni)

Per la crosta
250 g di biscotti speculoos 
100 g di burro, fuso
Per il topping e il ripieno
300 g di mirtilli freschi
2 cucchiai di zucchero di canna
il succo di 1 lime

250 g di mascarpone
440 g di formaggio Philadelphia (2 vaschette)
100 g di zucchero semolato
2 cucchiai di amido di mais
3 uova (2 intere e 1 tuorlo)
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
la scorza grattugiata di 1 lime 

200 ml di panna acida
1 cucchiaio di zucchero a velo 
Accendere il forno a 160-180°C. Imburrare fondo e bordi dello stampo. Mettere nella ciotola del mixer i biscotti e frullare fino a ridurli in polvere. Aggiungere il burro, precedentemente fuso al microonde, e frullare di nuovo. Pressare il preparato sul fondo dello stampo, facendolo leggermente risalire sui bordi. Cuocere in forno caldo per 10 minuti. Una volta cotta la crosta, estrarre lo stampo dal forno e lasciare raffreddare.
Mettere i mirtilli dentro un colino e lavarli delicatamente sotto un filo d'acqua. Scolarli bene e trasferirli in un pentolino, ricoprendoli con lo zucchero di canna e il succo di lime; cuocerli per 10' circa, finché cominceranno ad ammorbidirsi e a scoppiare. Versarli dentro un colino appoggiato sopra una brocca, per raccogliere il loro succo. Far raffreddare e tenere da parte.
Per il ripieno, portare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. In una ciotola, mescolare con una frusta elettrica, a bassa velocità, il mascarpone con il formaggio Philadelphia. Unire lo zucchero semolato, l'amido di mais, la vaniglia, la scorza di lime e le uova, leggermente sbattute. Frullare fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo. Conservarlo in frigo mentre la crosta si raffredda. 
Riaccendere il forno a 160°C e portarlo in temperatura. Ricoprire l'esterno dello stampo con un doppio foglio (incrociato) di carta alluminio, per impedire che, durante la cottura a bagno-maria, l'acqua possa penetrare nel dolce. Versare metà crema di formaggio nello stampo; disporvi sopra un po' dei mirtilli scolati (mescolare i rimanenti con lo sciroppo tenuto da parte: serviranno per la decorazione) e ricoprire con il resto della crema. Mettere lo stampo all'interno di un contenitore di poco più grande; versare acqua tiepida fino a raggiungere la metà del bordo e cuocere, a bagno-maria, per 40-45 minuti, fino a quando il composto sarà diventato sodo ma ancora leggermente morbido al centro. Mescolare la panna acida con il cucchiaio di zucchero a velo e versarla sulla superficie del dolce, lisciando con una spatola. Rimettere in forno e cuocere ancora per 20' circa. Spegnere il forno e lasciare lo stampo all'interno, con lo sportello semi-aperto, per 10 minuti. Far poi raffreddare completamente su una gratella. Una volta fredda, levare la cheesecake dallo stampo; trasferirla sul piatto da portata e conservarla (scoperta) in frigo per una notte, per permettere una perfetta fusione dei sapori e una ottimale consistenza. Al momento del servizio, versare sulla superficie del dolce la composta di mirtilli tenuta da parte.

7 commenti:

  1. Gli speculoos mi piacciono tantissimo.
    Bella idea utilizzarli per la cheesecake.
    Un abbraccio.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  2. Sembra ottimo Eugenia! É vero, la cottura a bagnomaria fa la fifferenza ;)

    RispondiElimina
  3. un dolce veramente sontuoso, un bacione !

    RispondiElimina
  4. Un dolce che fa venir voglia di farlo subito.....ma come devo fare con te?

    RispondiElimina
  5. semplicemente magnifica da mangiare con gli occhi

    RispondiElimina