Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 27 dicembre 2014

Polpette di tacchino e zucchina

La ricetta e' un adattamento di quella trovata su un libro di Yotam Ottolenghi, Jerusalem. Il leggero sentore del cumino e la presenza della zucchina che, tagliata in finissima julienne, apporta morbidezza, rendono la carne di tacchino, solitamente bistrattata nella mia cucina, un valido ingrediente, tra l'altro molto economico, utile per vivacizzare un pranzo feriale.

POLPETTE DI TACCHINO E ZUCCHINA

Ingredienti per 4 persone

450 g di fesa di tacchino
1 zucchina, di medie dimensioni
2 cipollotti, solo la parte bianca
un ciuffo di prezzemolo
2 foglie di menta
qualche foglia di coriandolo
sale
pepe
un pizzico di cumino in polvere
1 uovo
olio d'oliva

Tritare il prezzemolo con la menta e il coriandolo (se non avete il coriandolo... non mettetelo). Tritare finissimamente i cipollotti. Tritare la fesa di tacchino. Passare alla grattugia la zucchina. Riunire tutto in una terrina; aggiungere l'uovo, sale, pepe, un bel pizzico di cumino.  Mescolare con cura. Formare con l'impasto delle piccole polpette ( a me ne sono venute 12), leggermente schiacciate ai poli. Scaldare in una padella antiaderente un filo d'olio; farvi scottare le polpette per un paio di minuti su ogni lato. Trasferire in una teglietta rivestita di carta forno, bagnata e strizzata,  e finire di cuocere in forno.Servire con la salsa di panna acida. 
Annota bene:  Ho provato a cuocere le polpette in un tegame di ghisa pesante, con il suo coperchio a tenuta stagna: si sono cotte e perfettamente rosolate come in forno. Valutate voi la convenienza dell'uso dell'elettrodomestico. Ho accompagnato le polpette con un'insalata di lattuga e delle melanzane speziate.

6 commenti:

  1. Mi piace! grazie Eugenia. ;)

    RispondiElimina
  2. grazie anche del suggerimento della cottura non sembra ma è importante nella ricetta

    RispondiElimina
  3. un modo per far mangiare un pò di verdura a qualche ragazzo di mia conoscenza, grazie !

    RispondiElimina
  4. magnifica riadattamento della ottolenghi e di come si fanno le polpette a gerusalemme, auguri di buon anno 2015

    RispondiElimina
  5. cara Eugenia,
    buon anno!
    le ho preparate ieri sera, sono fantastiche.
    grazie ancora una volta per questa belle ricetta.
    erika

    RispondiElimina
  6. Felicissima del buon esito, Erika. Anche a noi sono piaciute veramente tanto e quel tocco di cumino fa la differenza. Un abbraccio.
    Agli amici Carmine, Chiara, Erika e Gunther: un buonissimo 2015!!!

    RispondiElimina