Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 3 luglio 2012

Chiocciolone alla rucola e ricotta

Non so se succede anche a voi, ma a me capita spesso di ritrovarmi con un avanzo di rucola in frigo (ne uso poche foglie per guarnire qualche insalata o per il carpaccio)e poche idee su come impiegarla prima che finisca dritta nel bidoncino dell'umido. Qualche settimana fa ecco che mi ritrovo con il solito indovinello da risolvere (cosa ne faccio di te?)e, per sovrapprezzo, ho anche della buonissima ricotta da smaltire. Mi viene in mente un mio vecchio cavallino di battaglia, lo strudel alla rucola di antica memoria, ed eccolo qui, in rinnovata veste ma sempre stuzzicante.

Chiocciolone alla rucola e ricotta


Per la pasta:
8 cucchiai colmi di farina 0
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 pizzichi di sale
acqua q.b.

Ripieno:
100 g di rucola
un filo d'olio
1 piccolo spicchio d'aglio
3 filetti d'acciuga sott'olio
150 g crema di ricotta (ricotta, tuorlo,menta,parmigiano grattugiato, sale e pepe)

Mettere nel boccale del robot la farina e il sale e dare qualche colpo ad intermittenza per mescolare il tutto. Unire l'olio e acqua quanto basta a formare un panetto morbido e setoso. Mixare per pochi minuti poi mettere l'impasto, raccolto a palla, a riposare sotto una ciotola per una mezz'oretta. Nel frattempo, preparare il ripieno lavorando la ricotta come descritto qui. Lavare e sgrondare la rucola; metterla ad appassire in un filo d'olio profumato con lo spicchio d'aglio.Farla raffreddare. Riprendere la pasta e stenderla sottilissima su un foglio di carta forno leggermente unto d'olio,ottenendo un rettangolo di circa 35x25 cm. Spalmarla con il composto di ricotta e sparpagliarci sopra la rucola e i filetti di acciuga spezzettati. Arrotolare l'impasto sul lato lungo, fino a formare un cilindro che andrà avvolto in una spirale. Ungere il "chiocciolone" con un po' di extravergine, praticando qualche incisione sulla superficie con un coltellino affilato; questo aiuterà a far uscire l'eccesso di umidità del ripieno durante la cottura. Cuocere in forno a 190°C per una mezz'oretta circa. Ottimo tiepido, accompagnato da un bianco secco.


6 commenti:

  1. Un chiocciolone gustosissimo! Brava, anche a me succede la stessa cosa con la rucola.Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna, la cosa mi consola tantissimo ;)))
      Grazie dei complimenti e a presto

      Elimina
  2. Ma che spettacolo!!!favoloso riciclo e svuotafrigo!!! Da segnare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Terry. Anche oggi, per svuotare il frigo da panna e uova, mi sono cimentata in una quiche ai piselli e prosciutto cotto (ricetta suggerita da mia mamma).Very good!

      Elimina
  3. molto bella la pasta con olio, lo vedo bene per un aperitivo molto speciale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Carmine. La sfoglia è fatta con le dosi che mi ha confidato la mia carissima amica Valeria e sono quelle che lei usa per confezionare tutte le sue torte salate. Viene una pasta molto malleabile e croccante, davvero favolosa.
      A presto

      Elimina