Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 11 aprile 2019

Torta di mele 14. La torta di Teresa

L'altro giorno e' passata a trovarmi la mia amica Teresa,  giusto per fare una chiacchierata davanti ad una tazza di caffè'. Sapendo che in questo periodo non riesco a cucinare dolce e affini, con un gesto che mi ha commossa mi ha portato in dono la sua famosa torta di mele. Meditavo da tempo di aggiungere la sua ricetta alla mia collezione, anche perché questo dolce, in casa di Teresa, e' quello che ha allietato le feste e i compleanni dei suoi tre figli. Essendo veramente squisito, mi sono rifatta dare la ricetta che pubblico molto volentieri. Se volete risentire il profumo e il sapore della torta di mele della mamma, questa fa per voi. Approvata dalla Bea!

TORTA DI MELE 14. LA TORTA DI TERESA

Ingredienti per uno stampo a cerniera diametro 24 cm o rettangolare 28x24 cm
1 kg di mele Renette
150 g di zucchero
150 g di burro
2 uova
150 g di farina 00
1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
un pizzico di sale
la scorza grattugiata di un limone, non trattato
burro e pangrattato per lo stampo

Procedimento
In una bacinella, mettere 100 g di zucchero e 100 g di burro, precedentemente fatto sciogliere sul fornello o nel microonde. Battere con le fruste aggiungendo le uova e la scorza di limone, montando tutto in crema soffice. Unire la farina, il sale e il lievito setacciati insieme. Versare nello stampo, imburrato e spolverato di pangrattato. Distribuirvi sopra le mele, che si saranno sbucciate, private del torsolo e tagliate a fettine sottili. Sciogliere i restanti 50 g di burro e versarli sopra le mele, irrorandole in maniera uniforme. Spolverare tutto con i rimanenti 50 g di zucchero. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa un'ora.

4 commenti:

  1. Buona adoro le mele,buona serata

    RispondiElimina
  2. E' un torta buonissima, che consiglio a tutti. Grazie.

    RispondiElimina
  3. i soliti ingredienti più o meno, eppure ognuna diversa. questo trucco di irrorare di burro il sopra e cospargere di zucchero l'ho anch'io in alcuni appunti e funziona egregiamente: nel senso che la torta al gusto risulta molto più ricca (di quanto non sia, non che 150 g ciascuno di burro e zuccherino siano pochini ovviamente)
    stef

    RispondiElimina
  4. Hai perfettamente ragione, Stefano. Non ho nemmeno controllato se, tra le numerose torte di mele che ho pubblicato negli anni, ci fosse qualcosa di simile nelle dosi (le torte di mele si somigliano un po' tutte), ma credo che sia importante anche la mano di chi fa la torta. Io stessa la preparai anni fa, dopo che la mia amica mi aveva dato la ricetta, ma il risultato non fu uguale al suo. Andando a controllare i miei appunti, mi accorsi che io avevo usato le mele golden anziché' le renette, avevo aggiunto il burro a filo dopo aver montato uova e zucchero e non quasi insieme e avevo mescolato le mele nell'impasto, anziché' distribuirvele sopra. Insomma, tante piccoli variazioni che portarono ad un diverso risultato. Questa di Teresa e' veramente burrosa (quindi deliziosa) e lo zucchero ci sta bene per contrastare l'acidità' della mela renetta. Caro Stefano, ti abbraccio e ti auguro di passare una bella giornata di Pasqua.

    RispondiElimina