Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 7 gennaio 2019

Risotto con capesante e burro alla vaniglia e arancia

Nella nostra famiglia non abbiamo la tradizione della cena della Vigilia poiché tutta l'abbondanza delle pietanze e' concentrata nel pranzo di Natale. Visto che per la Vigilia eravamo in pochi, ho pensato di proporre un solo piatto, qualcosa di leggero ma non troppo usuale come questo risotto. 

RISOTTO CON CAPPESANTE E BURRO ALLA VANIGLIA E ARANCIA

Ingredienti per 4 persone
300 g di riso Carnaroli
1 scalogno, sbucciato e tritato finissimo
20 g di burro
2 dita di spumante secco
20 g di burro alla vaniglia e arancia
6 grosse noci di capasanta, private del corallo
un goccio d'olio

Sciacquare le noci di capasanta; tamponarle bene con carta da cucina e tagliarle in due orizzontalmente. Spolverarle su ambo i lati con un pizzico di sale e una macinata di pepe. In una casseruola, far sudare lo scalogno tritato nei 20 g di burro. Unire il riso e farlo tostare. Sfumare con lo spumante. Unire, poca alla volta, acqua bollente salata, portando a cottura. Mantecare con il burro alla vaniglia e arancia e coprire la casseruola con il coperchio. 
Scaldare una padella antiaderente appena unta d'olio. Quando sarà molto calda, adagiarvi le capesante, seguendo l'ordine orario. Girarle dopo un minuto e dare ancora un  minuto scarso di cottura. Distribuire il risotto nei piatti, decorando con 3 pezzi di capasanta per porzione.


2 commenti:

  1. raffinato e delizioso come tutte le tue ricette, lo farò, grazie !

    RispondiElimina
  2. Grazie Chiara. Sei una fantastica persona.

    RispondiElimina