Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 28 ottobre 2013

Torta di castagne e cioccolato (la torta di Hugh)

Avevo in mente di preparare questa torta già l'autunno scorso, quando mi era stato regalato il libro di G. Ramsay "Il pranzo della domenica", ma per un motivo o l'altro  non ero riuscita nel proposito. Quest'anno, però, sono partita con il piede giusto (avevo delle buonissime castagne) e la mia attesa è stata ampiamente ripagata. Ramsay racconta che questa torta, preparata dal suo collega e amico Hugh Fearnley-Whittingstall,  generò un certo scompiglio durante la finale della prima stagione  del suo show The F Word  poiché la giudice, Sharon Osbourne, la giudicò migliore della sua crostata al cioccolato e nocciole. Dopo un primo, comprensibile, momento di stupore, Ramsay accettò di buon grado il verdetto e chiese a Hugh di poter inserire la ricetta nel suo libro, richiesta che venne gentilmente concessa.

TORTA DI CASTAGNE E CIOCCOLATO (la torta di Hugh)
da IL PRANZO DELLA DOMENICA e altre ricette 
di Gordon Ramsay




Insalata di barbabietole e semi di sesamo

In questa insalata, il morbido della barbabietola si contrappone alla croccantezza dei semi di sesamo, creando una differenza di consistenze interessante, mentre la salsina di condimento conferisce una delicata nota agro-dolce. 
 INSALATA DI BARBABIETOLE E SEMI DI SESAMO



domenica 27 ottobre 2013

INDICI. Monografie. I dolci tradizionali di Novembre

Tra qualche giorno inizierà novembre e si entrerà a pieno titolo nella stagione delle nebbie e dei primi freddi; un mese apparentemente malinconico ma che regala colori meravigliosi e leccornie gastronomiche, si pensi solo alle castagne, ai cachi, alle melagrane, alle zucche, ai tartufi. Novembre inizia con due festività molto importanti, due giornate per riflettere e ricordare: la ricorrenza di Ognissanti e la commemorazione dei Defunti. Ognuno di noi, penso a quelli della mia età, conserva cari nella memoria i ricordi legati a questo periodo, alle sere in cui, tutta la famiglia riunita, si recitava il Rosario per i nostri morti e si lasciava sul tavolo una scodella di castagne e una bottiglia di vino, pensando che i nostri avi sarebbero venuti la notte a visitare la casa dove erano vissuti, per rendersi conto delle novità dell’anno. Se queste usanze sono ormai cadute in disuso presso i giovani, rimane l'aspetto puramente commerciale, testimoniato dall'apparire puntuale, nelle vetrine delle pasticcerie e delle panetterie, dei dolci tradizionali del periodo: il pan dei mort e gli oss dei mort, biscotti ricchi di spezie dalla lunga serbevolezza. Anch'io ho il mio piccolo carnet di ricette, che riunisco in questo indice, sempre in aggiornamento, per una più agevole consultazione. 




Oss da mord (o oss di mort)

 caldarroste casalinghe 


Le prossime non sono torte di rigida tradizione novembrina, ma sono talmente buone e di stagione che penso meritino di stare in questa sezione.

torta di cioccolato e castagne

torta di cioccolato e castagne (la torta di Hugh)

mercoledì 23 ottobre 2013

American Apple Pie

Un paio di sabati fa, davanti all'ingresso del supermercato, c'erano dei volontari dell'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) che, in cambio di una piccola offerta, consegnavano dei sacchetti di bellissime mele verdi. L'occasione è stata propizia per provare una nuova ricetta di torta di mele, da aggiungere alla mia già numerosa raccolta; mi piacciono molto le classiche apple pie, con quell'involucro croccante e dal sapore piuttosto neutro che contrasta mirabilmente con la scioglievolezza del ripieno, delicatamente speziato. La ricetta a cui mi sono rifatta è quella di Leila Lindholm, chef-scrittrice svedese che ha lavorato per qualche anno in America, di cui ho scoperto recentemente l'esistenza preparando i kanelbullar consigliati da Giulia.
AMERICAN APPLE PIE
da una ricetta di Leila Lindholm

 

martedì 22 ottobre 2013

Tortino di zucca

La stagione delle zucche è nel pieno  dell'offerta e al mercato si trovano esemplari di ottima qualità, da impiegare in numerose preparazioni. Questo tortino può rappresentare una gradevole alternativa ad un secondo piatto di carne; somiglia al polpettone di zucca che avevo fatto in precedenza ma, anziché usare le patate lesse, ho messo della buona ricotta di pecora.

 TORTINO DI ZUCCA



lunedì 21 ottobre 2013

Lasagne alla zucca e spinaci

Normalmente, quando vedo gli chef delle serie tv inglesi cimentarsi con le ricette italiane, rimango sempre un po' scettica, vuoi perché , spesso, il risultato finale diventa una specie di iperbole calorica difficile da affrontare per uno stomaco normodotato; vuoi perché , altrettanto di frequente, vengono aggiunti ingredienti improbabili che nulla hanno a  che vedere con la nostra tradizione. Devo dire che in questa ricetta di Lorraine Pascal, l'ex modella di origini caraibiche diventata una star dei fornelli, il risultato è stato felicemente positivo: la classica sfoglia viene farcita con una purea di zucca (che io ho insaporito con un soffritto di scalogno e erbe aromatiche) inframezzata da una gustosa crema di ricotta (messa al posto della classica besciamella); il tutto viene ulteriormente arricchito da foglie fresche di spinacio e dalla nota croccante dei pinoli tostati. Una stupenda crosticina gratinata completa questo primo piatto al forno decisamente autunnale.

LASAGNE ALLA ZUCCA E SPINACI



venerdì 18 ottobre 2013

Insalata di verza riccia e cranberries

L'idea per il condimento di questa insalata l'ho presa da qui e l'ho trovata veramente geniale, specie il passaggio in cui si ammorbidisce brevemente lo scalogno nell'olio caldo, togliendogli così il sapore  un po'  acre. Fissato il tema, gli svolgimenti sono infiniti. La verza riccia è ricca di vitamine, sali minerali e altre sostanze benefiche alla salute; consumandola cruda se ne preservano tutte le proprietà. 

INSALATA DI VERZA RICCIA E CRANBERRIES


giovedì 17 ottobre 2013

Sformatino di porri con funghi porcini e salsa di toma piemontese

La famiglia già numerosa dei  miei sformatini di verdura (sempre con base ricotta), si arricchisce di questo ai porri. Il delicato ortaggio si coniuga perfettamente con la salsa di toma piemontese e i funghi porcini. Un antipasto tipicamente autunnale che non mancherà di soddisfare anche i palati più esigenti.

SFORMATINO DI PORRI CON FUNGHI PORCINI 
E SALSA DI TOMA PIEMONTESE


mercoledì 16 ottobre 2013

Polpettine di vitello al limone

E' piacevole e rassicurante tornare, ogni tanto, alla buona cucina casalinga, fatta di sapori semplici e conosciuti. Le polpettine di vitello sono davvero un classico in casa nostra e forse per questo non stancano mai. In questa versione, l'accento caratteristico è dato dal limone e dall'alloro, profumi quanto mai familiari, mentre la straordinaria morbidezza è dovuta sia alla mollica di pane che alla ricotta. 


POLPETTINE DI VITELLO AL LIMONE


INDICI: Monografie. LA ZUCCA

 
MINESTRE E  ZUPPE






 
 

POLPETTONI E POLPETTE DI ZUCCA





 


PANE


CONSERVE